Come truccarsi: guida al trucco per principianti

Nella vita di una donna, l'inizio dell'utilizzo di prodotti di make up è una sorta di iniziazione sociale che divide il periodo dell'adolescenza da quello dell'età adulta. I primi tentativi di imbellettarsi il viso, magari di nascosto dai genitori, altro non sono che un richiamo atavico ai riti iniziatici in uso nell'antichità.

Truccarsi è un'arte. Che si può imparare. Ed è un'arte antica se si pensa che sono stati ritrovati reperti archeologici, risalenti alle prime tribù africane, che lasciano intendere come i pigmenti di origine naturale da stendere sul viso per aumentare la bellezza fossero già in uso qualche millennio fa e ben prima degli imperi egizio e romano.

Nella vita di una donna, l'inizio dell'utilizzo di prodotti di make up è una sorta di iniziazione sociale che divide il periodo dell'adolescenza da quello dell'età adulta. I primi tentativi di imbellettarsi il viso, magari di nascosto dai genitori, altro non sono che un richiamo atavico ai riti iniziatici in uso nell'antichità.

In base a questo ragionamento, dovremmo anche comprendere se esiste un'età media in cui si può iniziare a truccarsi, anche se attualmente non è raro vedere ragazzine di 12 o 13 anni uscire di casa con tonnellate di mascara e rossetto.  Diciamo che, come in tutte le cose, un poco di equilibrio non guasta.

Vediamo ora, come non combinare pasticci se non ci si è mai cimentate nell'arte del maquillage e si vogliono fare i primi esperimenti senza uscire in strada con la faccia stravolta da un trucco mal fatto o non appropriato al viso.

Il kit make up di ogni principiante dovrebbe contenere:

  • Una crema idratante colorata
  • Una cipria in polvere trasparente e un pennello grande per distribuirla
  • Un correttore fluido di colore medio/chiaro
  • Un mascara nero
  • Una matita nera morbida
  • Due ombretti nelle tonalità naturali del marrone e dell'oro (stanno bene a tutte)
  • Un blush per le guance di colore ambrato e un pennello medio
  • Un gloss per le labbra

Con questi pochi prodotti, da scegliere in profumeria, in Farmacia o nel reparto bellezza del supermercato, a seconda del budget che si ha a disposizione, si può compiere la magia artistica del maquillage e rendere il viso più splendente. Ricordate infatti, che a meno che non si vogliano cambiare i tratti del volto – nel caso ad esempio di labbra troppo fine o occhi troppo ravvicinati – lo scopo del trucco non deve essere quello di stravolgere la morfologia del viso, bensì quello di esaltarne la naturale bellezza.

L'antica arte del maquillage...

Una buona base è il segreto di un buon maquillage

Innanzitutto ponetevi di fronte a uno specchio in una zona ben illuminata possibilmente da luce naturale. Vi permetterà di vedere realmente i colori che applicate e non rischierete di esagerare.

Se la grana della vostra pelle non presenta troppe imperfezioni o macchie, specialmente durante la stagione estiva, potete applicare come base una crema idratante leggermente colorata che avrà l'effetto di uniformare il colore della pelle.

Mettete poco prodotto sulla punta delle dita e distribuitelo picchiettandone piccole dosi sulla fronte, sul mento e sulle guance. A questo punto, dovrete distribuire il prodotto stendendolo su tutta l'area del viso. Per farlo a regola d'arte, seguite movimenti leggeri dall'interno verso l'esterno, fino a che vi accorgerete che la pelle ha assunto omogeneità.

Se soffrite di occhiaie e non sapete come cancellarle, utilizzate una piccola quantità di correttore fluido da picchiettare intorno al contorno occhi. Esistono correttori che sfruttano l'effetto ottico per cancellare rossori o macchie violacee, ma per i primi esperimenti, va benissimo un prodotto di colore beige medio o beige chiaro a seconda della tonalità della vostra pelle.

A questo punto, per fissare la crema colorata e garantirne la tenuta durante il giorno, è buona regola utilizzare un velo di cipria in polvere trasparente, che ha anche la peculiarità di togliere l'antiestetico effetto lucido che dà l'apparenza di pelle sudata.

Con un pennello grande e dalle setole morbide, adatto alla cipria in polvere, prendete un poco di prodotto e poi soffiateci sopra per togliere l'eccesso. Eviterà che vi "impaniate" la faccia come una cotoletta! Ora passate il pennellone su tutto il viso con ampi gesti circolari. Fatto.

Pensiamo ora agli occhi

Ricordate, come regola generale, che i colori chiari vanno stesi sulla palpebra a partire dall'attaccatura delle ciglia mentre quelli scuri, che servono a dare profondità allo sguardo, vanno applicati nella zona mediana delle palpebre.

Prendete l'ombretto chiaro. Vi servirà o un applicatore in spugna, che di solito è contenuto all'interno della confezione, oppure semplicemente il polpastrello del dito indice: anche gli esperti di make up spesso usano le dita per realizzare i loro maquillage!

Prendete un poco di prodotto e stendetelo dall'attaccatura delle ciglia fino alla metà superiore della palpebra, avendo cura di sfumarlo in maniera omogenea. Fatto questo, è il momento di creare un'ombra più scura, che darà profondità allo sguardo e maggiore luminosità agli occhi.

Sfumare gli ombretti per regalare profondità agli occhi

Per applicare l'ombretto più scuro, sarebbe preferibile utilizzare un pennello di piccole dimensioni, in setole morbide. Ne esistono ormai davvero di tante varietà e alla portata di tutte le tasche. Il mio consiglio è quello di acquistare almeno un pennello per l'ombretto, uno medio per il fard e uno grande per stendere la cipria. Durano moltissimo tempo, specialmente se vi ricorderete di lavarli almeno una volta a settimana con acqua tiepida e un pizzico di shampoo neutro.

Prelevate con il pennello o anche con il polpastrello, una piccola quantità di ombretto scuro e passatelo nella lunetta della palpebra superiore, appena sopra lo stacco dell'ombretto chiaro che avete appena steso. E' meglio utilizzare pochissimo prodotto e aumentare la dose poco per volta, specialmente durante i primi esperimenti, in maniera da non rischiare di creare macchie antiestetiche.

Passate e ripassate il colore dall'angolo esterno dell'occhio fino all'angolo interno, quello più vicino all'attaccatura del naso. Valutate voi quanto prodotto mettere a seconda dell'effetto che volete ottenere. L'importante è che l'ombra che create non abbia stacchi netti: giocate molto a sfumare il colore.

Ora è il momento della matita nera e del mascara

Acquistatela mediamente morbida, sarà più facile applicarla senza difficoltà.

Abbassate la palpebra, tiratela lievemente con un dito per rendere ancora più liscia la superficie della pelle e con la matita bene appuntita, tracciate una linea che vada dall'attaccatura esterna delle ciglia fino a metà occhio. Se avete un poco sbavato il tratto, prendete un cotton fioc e passatelo sulla linea tracciata, per sfumare il colore. Tranquille: con la pratica riuscirete a compiere quest'azione in meno di due secondi.

E' il momento ora di applicare il mascara. In commercio esistono mascara per ogni gusto e necessità. Per iniziare prendetene uno nero, mediamente fluido e con lo spazzolino di medie dimensioni: l'applicazione sarà più semplice.

La matita nera o il kajal delineano lo sguardo

La regola per applicare bene il mascara è questa: aprite l'occhio e passate lo spazzolino con piccoli movimenti a zig zag dall'attaccatura alle punte. Cercate anche di aprire le ciglia a ventaglio mentre applicate il prodotto. Una volta passato, aspettate qualche secondo per far asciugare e non rischiare di macchiare le palpebre. Se volete ottenere un effetto ciglia finte, ripassate il prodotto due o anche tre volte, stando attente a non creare grumi che creerebbero un brutto effetto di appiccicato. Le ciglia ben truccate sono sempre ben separate fra loro.

Abbiamo quasi finito: è il momento di passare il blush sulle guance

Il blush, o fard, è un prodotto – solitamente in polvere pressata – che contiene pigmenti di varie tonalità che vanno dal rosa al mattone e che serve per dare alle guance un'aria di "salute". In alcuni casi, si usa il fard per delineare meglio i tratti del volto, ma per queste cose dovrete attendere di aver fatto un poco di pratica.

Il blush va applicato col pennello di medie dimensioni. Scegliete, per le prime volte, un fard dal colore ambrato. Sta bene un po' a tutte e non rischierete di fare errori di accostamento con gli ombretti dai colori neutri.

Prelevate poco prodotto dalla confezione passandovi sopra il pennello con un rapido movimento rotatorio. Anche in questo caso, soffiate ora leggermente sulle setole per togliere l'eccesso di polvere.

Ponetevi di fronte allo specchio e…Sorridete! E' un piccolo segreto per capire dove applicare il fard che va steso, dal basso verso le tempie, proprio nella protuberanza formata dalle guance quando sorridiamo. Non eccedete con il colore, specialmente le prime volte. Deve essere un'ombra che scalda il colorito.

Per ultimo, resta da dare un tocco di colore alle labbra

Per dare un'ombra colorata dall'effetto lucido alle labbra, è preferibile che inizialmente usiate un lucida labbra. L'effetto è più naturale e il rischio di errori nella stesura è minimo.

Ora guardatevi allo specchio: avete creato la vostra prima, personalissima opera d'arte. Irriproducibile perché ogni maquillage è un mondo a parte e rende unica ogni donna. Con la pratica, potrete sbizzarrirvi con i colori e con le sfumature e creare effetti particolari, magari con una guida ad hoc che vi proporremo prossimamente!

Emilia Urso Anfuso - Giornalista

Articolo letto 28.959 volte

  • Tutorial trucco da scaricare (link a tutorial)

    Di seguito una serie di tutorial dai quali potrete trarre spunto per truccarvi al meglio e far risaltare i vostri occhi, la vostra bocca...in una parola: la vostra bellezza!

  • Porta trucchi (modelli e idee)

    Dal porta trucchi con il tessuto di jeans a quello realizzato con il legno fino al porta trucchi ideato con il vetro. Divertitevi a creare.

  • Megan fox senza trucco

    Megan Fox number 1 al naturale! L'attrice è stata ribattezzata dai più l'attrice della porta accanto!