Come truccarsi bene: metodo con make up per valorizzare i pregi del nostro viso e nascondere i difetti

Realizzare un bel make up in grado di valorizzare il nostro viso e di nascondere i difetti non è impossibile. Non serve spendere tanto e riempirci di cosmetici. Basta avere quelli giusti e saperli usare. Ecco come truccarsi bene in pochi e semplici passi, procurandoci specifici strumenti.

La tipologia di make up varia in base ai momenti della giornata, alle occasioni, all'abbigliamento, ma soprattutto alle nostre caratteristiche fisiche e alla nostra personalità.
Per realizzare un trucco perfetto è fondamentale avere una buona base per il viso, poiché senza di essa non si avrà mai un risultato soddisfacente.  Salvo occasioni specifiche, per la vita quotidiana si consiglia di usare ombretti di tre colori. Se non si è bravissime nelle sfumature, evitare gli smokey scuri, neri. Per prenderci mano è meglio iniziare con colori chiari.  Occorrono gli strumenti e i prodotti giusti, seguendo precisi  passaggi.

Per un trucco perfetto occorrono gli strumenti e i prodotti giusti

(Credit foto: Flickr/Pete

Gli strumenti

Innanzitutto è bene procurarsi gli strumenti utili a realizzare il nostro make up sin dalle prime operazioni. Ecco quello che serve: una spugnetta, un piumino di velluto, dischetti di ovatta (per la pulizia del viso), pennelli vari (a punta fine per il correttore, grande per la cipria e il blush, a punta piatta, ecc.).

I prodotti

Oltre agli strumenti, occorre procurarsi una serie di prodotti che andremo a utilizzare.  Nel nostro beauty case ci dovranno essere: latte o gel detergente, primer (per viso, occhi, labbra), fondotinta, correttore, blush o terra abbronzante, ombretti, matita per occhi o eyeliner, mascara, matita per labbra, rossetto, make up fixer (facoltativo).

Il viso deve essere perfettamente pulito dalle impurità

(Credit foto: kosovarja-ks.com

Il viso

La prima operazione da fare è la pulizia del viso. Per rimuovere i residui del trucco, il sebo e le impurità della pelle è bene impiegare un latte o un gel detergente. Se ci si strucca spesso e abbiamo già deterso il viso la sera precedente, la mattina è possibile usare il detergente come fosse un sapone, passandolo sul volto con movimenti circolari  e delicati per poi sciacquare con acqua tiepida.  Se, al contrario,  c'è necessità di una pulizia più  profonda, si può passare il detergente con un discetto di cotone una o due volte a settimana. Non impiegare saponi, che seccano la pelle.

Idratare, quindi, con una buona crema idratante adatta al tipo di pelle (secca, grassa o mista). Una crema sbagliata può rovinare la tenuta e il risultato del trucco. Una crema adatta alla pelle secca evita che questa si inaridisca dando l'effetto squamato o a chiazze, una adatta alla pelle grassa evita sbavature e quell'effetto lucido e unto.  La crema va stesa su viso e collo con movimento dal basso verso l'alto fino a quando non sarà completamente assorbita.  Per un risultato duraturo e perfetto, si può optare per il primer ( o base trucco) che uniforma la pelle e fissa il make up.

Per un buon trucco è necessario preparare un'ottima base

(Credit foto: hypeorlando/Playbuzz

Fondotinta-base

Ora si può iniziare con il make up vero e proprio,  stendendo il fondotinta, che dovrà coprire sia il collo che le orecchie per evitare quell'odioso "effetto maschera".  Per applicarlo si può utilizzare una spugnetta triangolare in lattice. Se si usa un pennello bisogna evitare si formino delle striature.  Si deve partire dal naso per proseguire sulla fronte, guance e mento. Distribuirlo, quindi, su tutto il viso sino alle orecchie, andando dal centro verso l'eterno. Per evitare uno stacco del colore, picchiettare con la spugna nella zona dell'attaccatura dei capelli. Per quanto riguarda la nuance deve essere quella più vicina alla nostra pelle.

Anche il correttore, usato per correggere le imperfezioni, va scelto in base alla carnagione, sebbene sia meglio un pochino più chiaro, un tono sotto al fondotinta. Messo sotto gli occhi li illuminerà facendoli risaltare. Se si hanno brufoli  o rossori si consiglia un correttore verde.

Con un pennello grande o un piumino di velluto si applica la cipria, possibilmente quella  in polvere trasparente. Passata su tutto il viso serve a togliere la lucidità e a fissare il fondotinta. Se si ha una pelle mista o grassa si deve insistere sulla fronte, sul naso e sul mento (la cosiddetta "zona T").  Si consiglia di eliminare l'eccesso utilizzando un pennello grosso.

Blush o terra abbronzante

Per dare un po' di colore si può scegliere il blush o la terra abbronzante. I due prodotti si utilizzano in modo totalmente.

Il  blush va concentrato sugli zigomi, partendo dall'interno e andando verso le tempie, in modo da mettere in risalto il contorno del viso. Si consigliano tinte delicate come il color pesca.

La terra abbronzante si stende soprattutto sul contorno del viso con un pennello grande realizzando movimenti veloci e circolari.

Fasi per un make up naturale adatto agli occhi chiari

(Credit foto: dFemale)

Primer e ombretto

Passare ora a truccare gli occhi. In questa fase del make up dobbiamo decidere che risultato vogliamo ottenere.

Per prima cosa va stesa una base o un primer che elimina la discromia delle palpebre, evita che l'ombretto finisca nelle pieghe dell'occhio e lo fa durare più a lungo. 

Successivamente stendere l'ombretto. Le tonalità chiare danno luce e volume, quelle scure donano profondità. Per applicarlo al meglio usare sfumini specifici ed evitare le dite.

Come procedere: partire dalla parte esterna dell'occhio e solo nella parte mobile della palpebra. Per ottenere l'effetto sfumato, va steso prima un ombretto chiaro su tutta la superficie della palpebra e poi uno più scuro sulla parte più esterna, sfumando.

A questo punto si sceglie un ombretto chiaro luminescente e si applica sia sotto l'arcata sopracciliare sia nell'angolo dell'occhio. In questo modo si illumina lo sguardo.

Le labbra dovranno avere un

(Credit foto: Wikimedia commons/Andres Hernandez)

Labbra: matita e rossetto

Le labbra vanno delineate con una matita, che crea anche una base sulla quale applicare il rossetto più adatto alla nostra pelle. Essa deve essere un tono sopra rispetto al rossetto e va messa partendo dall'esterno verso il centro della bocca, tratteggiando piccole linee ravvicinate.

Si deve tener presente che il rossetto va scelto in base al trucco degli occhi. Se quest'ultimo è elaborato o pesante è meglio optare per un rossetto nude o per un lipgloss. Se invece è un trucco quasi neutro o molto delicato, si possono scegliere colori  più accesi e colorati. Si consiglia di stendere  il rossetto con un pennello piatto.

Se le labbra sono molto sottili e si desidera farle apparire più carnose, dopo il rossetto si deve applicare il gloss nella parte centrale, superiore e inferiore delle labbra. Altrimenti si può scegliere un rossetto o lucidalabbra volumizzante.

Attraverso i giusti accorgimenti e abbinamenti si può ottenere un make up impeccabile

(Credit foto: Pixabay/ Jura)

Mascara

Applicare il mascara seguendo questo criterio: sollevare l'arcata sopraccigliare, partire dalla base (interno) e  scivolare  verso l'esterno, ovvero fino alla fine delle ciglia, stando attenti a non lasciare grumi.  Insistere con il prodotto sulle ciglia superiori. Tra un passaggio e l'altro, dare il tempo di asciugare facendo trascorrere qualche minuto per creare l'effetto volumizzante e allungante. Per un gioco di colori fare la base nera e usare solo sulla punta delle ciglia  i mascara colorati.

Eye-liner o matita contorno occhi

Se si desidera uno sguardo più intenso, si può tracciare una linea con l'eye-liner alla base delle ciglia o una matita contorno occhi. Per poterla stendere meglio, si consiglia di sollevare un po' l'arcata sopraccigliare e "disegnare" dei tratti ravvicinati. Prendere, quindi, un pennellino piatto e sfumarli.

Per concludere  spruzzare sul viso un make-up fixer e lasciarlo asciugare. In questo modo il trucco avrà durata maggiore.

Il maquillage è fatto. 

Fonti: Beauty Pianeta donna/ Donnaweb / Al femminile

Tutti i diritti sono riservati ai rispettivi autori

Silvia Pasquariello

Articolo letto 1.860 volte

  • Tutorial trucco da scaricare (link a tutorial)

    Di seguito una serie di tutorial dai quali potrete trarre spunto per truccarvi al meglio e far risaltare i vostri occhi, la vostra bocca...in una parola: la vostra bellezza!

  • Porta trucchi (modelli e idee)

    Dal porta trucchi con il tessuto di jeans a quello realizzato con il legno fino al porta trucchi ideato con il vetro. Divertitevi a creare.

  • Come truccarsi: guida al trucco per principianti

    Nella vita di una donna, l'inizio dell'utilizzo di prodotti di make up è una sorta di iniziazione sociale che divide il periodo dell'adolescenza da quello dell'età adulta. I primi tentativi di imbellettarsi il [...]